Skip to content

Il tutorial completo su come cambiare DNS su un dispositivo Android

android dns settings

Sei sempre alla ricerca di informazioni su come migliorare le funzionalità del tuo dispositivo Android? In questo articolo ti sveleremmo tutti i segreti del tuo DNS e come cambiarlo, velocizzando cosi la connessione ai siti che stai visitando.

Per scoprire come cambiare i DNS su Android e quali sono i migliori da usare, non devi fare altro che continuare a leggere!

Ti può interessare anche…

DNS: che cosa sono e a cosa servono

La definizione ufficiale è la seguente: DNS o Domain Name System è un sistema ampiamente utilizzato per la risoluzione dei host in indirizzi IP. Esemplificando meglio però, i DNS non sono altro che dei semplicissimi traduttori che convertono gli indirizzi IP dei vari siti in stringhe o frasi semplici da ricordare (es: google.com – 74.125.224.72).

Certo è che essi velocizzano la connessione ai siti da visitare, il che significa che vedrai sicuramente dei benefici nel cambiare quelli che stai attualmente usando.

Perché modificare i DNS su Android?

Le ragioni per cambiare DNS su Android sono varie e tutte altrettanto valide:

  • Ti permette di migliorare la tua navigazione, velocizzando i tempi di risposta del tuo dispositivo.
  • Potrai accedere ai siti boccati o oscurati, rimovendo le barriere create dall’operatore telefonico.
  • Modificare DNS Android significa anche avere un maggiore occhio di riguardo per la privacy, eliminando così le registrazioni degli accesi ai vari siti web.
  • I DNS più affidabili, sono in grado di bloccare in automatico i siti poco sicuri o pericolosi, privilegiando la sicurezza del tuo dispositivo.

Impostare DNS su Android non è per niente difficile, bisogna però sapere quali usare e quale delle due procedure utilizzare (Wi-Fi o rete dati).

android dns settings

Quali DNS usare?

Se ti senti pronto a cambiare i DNS, quelli che secondo noi sono i migliori e che senz’ombra di dubbio raccomandiamo sono i seguenti:

  • Google DNS (8.8.8.8 / 8.8.4.4): è tra i più noti e veloci al mondo che grazie alla sua natura internazionale, può ampliare il numero di siti raggiunti dai provider italiani.
  • Cloudflare DNS (1.1.1 / 1.0.0.1): efficace e famoso, esso ha il più alto livello di privacy.
  • DNS OpenDNS (67.222.222 / 208.67.220.220): punta la sua operatività sul concetto di parental control, limitando la vista di particolari categorie di siti.
  • Comodo Secure DNS (8.26.56.26 / 8.20.247.20): è la migliore alternativa a quello sopramenzionato, disponibile sia nella versione gratuita che a pagamento. Non solo fornisce un ottimo parental control, ma riconosce i siti dannosi e ti tiene al sicuro dal phishing.

Come cambiare DNS su Android per le reti Wi-Fi

Tra le due procedure già menzionate, questa è decisamente più semplice e non richiede il root o il download di programmi aggiuntivi. L’unico requisito indispensabile è l’assegnazione di un IP fisso che può essere fatto dalle Impostazioni del tuo dispositivo.

Seguendo il percorso: Wi-Fi dal menu – il nome della connessione attualmente in uso – Modifica rete o Modifica config. di rete, potrai selezionare Mostra opzioni avanzate. È da lì che ti verrà permesso di scegliere l’opzione IP Statico dal menu Impostazioni IP.

Premendo sulla voce Statico, potrai impostare i server DNS che intendi usare (es: DNS google android) negli appositi campi. Semplice vero?

android cambiare dns

Modificare i DNS usati per la rete dati

Il procedimento per cambiare DNS Android rete mobile è un po’ più complicato e richiede lo sblocco del dispositivo, concedendo i permessi di root. È bene sapere però che per evitare a questo procedimento si può fare affidamento su delle app, come: set dns android o dns jumper android.

La nostra preferita, è l’applicazione Faster & Safer Internet di Cloudflare. Tutto quello che dovrai fare è scaricarla dal Play Store sul tuo tablet o smartphone, installarla e dare avvio al cambio DNS android.

Il punto focale di questo strumento è l’affidamento di un apposito profilo VPN (Install VPN Profile – Ok x 2) che indirizza le richieste di traduzione direttamente a Cloudflare.

Per assicurarti del funzionamento continuo dell’applicazione, una volta attivata dovrai assicurarti essa abbia il permesso di restare in esecuzione anche a schermo spento, aggiungendola alle eccezioni (Impostazioni avanzate – App protette – ON).

Ora che sai come cambiare DNS su Android, non ci resta che augurarti buona navigazione!