Skip to content

Come scegliere un TABLET:  Guida all'acquisto e consigli

Hai intenzione di comprare un tablet ma non sai da dove iniziare? Oppure sei capitato qui per caso? Ti consigliamo di continuare a leggere: in base ai tuoi bisogni e ai tuoi gusti alla fine della nostra guida avrai finalmente le idee chiare, per scegliere il tablet più adatto a te, o forse ti renderai conto per la prima volta di averne bisogno!

Anche ti può interessare...

come scegliere tablet

Cos’è e a cosa serve un tablet?

Partiamo dal principio. “A che cosa serve un tablet? Perchè dovrei comprarne uno?” Ti starai chiedendo.

Un tablet è un dispositivo elettronico che può essere di diverse dimensioni: in parole povere, è considerabile una via di mezzo tra un PC e uno smartphone e può essere utile in diversi modi: per navigare in internet, per scaricare app e giochi utili, anche per bambini, o ancora per il disegno.

Perchè comprare un Tablet?

Un tablet, oltre ad essere molto utile e svolgere sia funzioni simili ad un PC che ad uno smartphone (quando è dotato di supporto SIM), è anche molto comodo, perchè portatile, anche quando presenta dimensioni un po’ più grandi. Sta diventando un ottimo strumento di studio, anche nelle scuole e nelle aziende; ed è utilissimo come agenda di nuova generazione!

Quanto costa un Tablet?

Per acquistare un buon tablet, tenendo conto della possibilità di trovare buone offerte, è possibile spendere anche poco: un buon tablet economico si può trovare anche tra i 100€ e i 200€. Questi tipi di tablet però solitamente non dispongono del supporto SIM, perciò l’uso di internet è limitato a zone dove è presente il WI-FI.

Un buon tablet di fascia media, che già dovrebbe disporre di tali qualità, va dai 200€ ai 500€ circa. Infine arriviamo alla fascia alta, di cui fanno parte tablet come i Galaxy Tab per Samsung o gli iPad per la Apple. In tal caso si parte dai 600€ e si può arrivare fino a circa 1500€. La scelta ovviamente dipende non solo da budget, ma anche dall’utilizzo che vogliamo farne.

Android o Windows? Oppure iOS?

Un altra cosa da considerare è il sistema operativo del tablet che desiderate acquistare; se siete abituati ad utilizzare smartphone con Android, magari potete optare per questo anche per il vostro nuovo dispositivo.

Se siete fan di Apple e delle sue tecnologie, scegliete un’iPad (ovviamente non si può considerare con budget bassi). Leggete la nostra recensione sull’ipad Pro per capirne di più!

Se invece volete acquistare un convertibile o un tablet PC di buona qualità il sistema operativo consigliato sarà sicuramente Windows. Per saperne di più su questo genere di tablet à l'articolo sulle migliori tablet con Win 10.

tablet pc come scegliere

Caratteristiche Tecniche

Wi-Fi o LTE?

Tutti i tablet, come sappiamo, presentano il supporto Wi-Fi. Solo alcuni però possono collegarsi a reti più avanzate, come le dual-bend (5Ghz). Ma per rispondere alla nostra domanda dobbiamo mettere in evidenza un aspetto che potrebbe apparire scontato, ma non lo è: non è possibile navigare ovunque, disponendo solo di tecnologia Wi-Fi.

Perciò consigliamo vivamente, anche se questo comporterà una spesa leggermente maggiore, di puntare a un tablet con supporto SIM, e che quindi possa collegarsi a reti 3G e 4G (LTE). E’ importante soprattutto per chi lo utilizza per lavoro e si trova in continuo spostamento, ma anche per chi lo ha scelto come dispositivo di studio. Se lo utilizzi prettamente in luoghi chiusi, o vuoi comprarne uno per un bambino, puoi invece accontentarti del Wi-Fi.

Dimensioni

Scegliere le dimensioni di un tablet, e quindi del suo display, è una scelta che dipende soprattutto dalle proprie esigenze: c’è chi preferisce la portabilità e chi preferisce comprare un tablet che possa quasi sostituire un PC, come quelli che raggiungono i 12 pollici.

I tablet più piccoli hanno un display di circa 7/8 pollici: sono il massimo per chi ha bisogno di qualcosa di piccolo, magari per scaricare giochi, leggere un ebook o semplicemente navigare sul web. Poi ci sono tablet che si aggirano intorno ai 10 pollici, consigliati per lavoro o per una migliore esperienza di streaming. Tablet più grandi possono talvolta disporre anche tastiere da integrare.

Risoluzione

La risoluzione del display dipende ovviamente da numero di pixel: più sono più le immagini e i contenuti risultano nitidi. In particolare con PPI si indica il numero di pixel per pollice. Solitamente i tablet presentano una risoluzione HD, ma se hai un budget più alto puoi anche mirare a qualcosa di meglio (Full HD, 2k, 4k).

LCD, AMOLED, Super AMOLED

I display possono essere di tipo LCD (a cristalli liquidi), AMOLED o in alcuni tablet più moderni, Super AMOLED. Gli LCD sono ottimi se vuoi visualizzare perfettamente le immagini anche sotto la luce del sole. Gli altri due non presentano retroilluminazioni, presentano tonalità di nero molto profonde e consumano molto meno rispetto agli LCD.

Refresh Rate

Il refresh Rate, o frequenza d’aggiornamento, riguarda ancora una volta i display. Corrisponde al totale di volte in un secondo di cui esso a bisogno per aggiornare le immagini, e si misura in Hz. Il massimo che è stato raggiunto in questi termini è 120 Hz: display simili raggiungono alti livelli di velocità e scorrevolezza.

Supporto 3G, 4G e chiamate

Prima parlavamo di Wi-Fi o LTE: abbiamo stabilito che molti tablet ormai dispongono di supporto 3G e 4G, ma purtroppo non tutti i tablet di questo genere permettono anche di effettuare chiamate. Se hai questo genere di bisogno, e magari vuoi acquistare un tablet dalle dimensione ridotte che possa in qualche modo sostituire il tuo smartphone, controlla che ciò che stai per comprare prevede il supporto telefonico.

Supporto SIM

Quindi, per fare chiarezza: ci sono tablet dotati di supporto SIM e non. Alcuni di questi permettono di utilizzare completamente la rete, e quindi di navigare in internet, ma anche di chiamare e ricevere; altri invece permettono solo di navigare sul web e di utilizzare Social e App.

Processore

Il processore è alla base dell’esecuzione del tablet e da esso dipende la potenza (in GHz) che lo caratterizza. Ci sono poi, come nei PC, i core, che si dividono il lavoro da svolgere (più ne sono, più velocemente esso verrà effettuato).

RAM

I tablet dispongono ovviamente di RAM, la memoria temporanea per aprire App e file di ogni genere. Più Gb di RAM sono a disposizione più fluida e veloce sarà l’attività del tablet. In generale consigliamo, per scegliere davvero un buon tablet, di optare per una RAM di 2GB.

Memoria interna

La memoria interna fissa contiene tutto ciò che viene installato o conservato sul tablet, dal sistema operativo alle app. Ci sono tablet che presentano solo memoria interna fissa, e che non permettono quindi di espanderla ulteriormente. In tal caso è possibile che lo spazio termini molto in fretta, perciò fate attezione, se non volete star sempre lì a cancellare e spostare file.

Batteria e autonomia

Batteria e autonomia di un tablet sono due fattori importantissimi, in quanto esso nasce come dispositivo portatile, e quindi dovrebbero essere quantomeno simili a quelle di uno smartphone. Solitamente un tablet, per essere considerato un buon apparecchio, dovrebbe durare circa 5 o 6 ore.

Ovviamente dipende anche quanto viene utilizzato, e da altri fattori (luminosità, app in background, stand-by).

Fotocamere

Ovviamente ormai anche i tablet dispongono, come i cellulari, di fotocamere interne ed esterne. Certo, se si sceglie un tablet dalle dimensioni maggiori diventa sempre più difficile scattare fotografie, ma la fotocamera interna resta in ogni caso un must, anche per effettuare videochiamate.

Se per te è importante, accertati che il tablet che stai per comprare abbia un buon numero di Megapixel, ma anche che l’obiettivo disponga di un’apertura abbastanza ampia del diaframma (facendo passare quindi più luce).

Porte e slot

Lightning

La porta Lightning è l’unica di cui dispongono gli iPad (ma attenzione, non gli iPad Pro), e risulta un ingresso adatto a diversi utilizzi: ricarica, collegamento con altri dispositivi (anche con adattatori), porta per lightning USB.

USB 2.0, 3.0, 3.1

Molti tablet dispongono di porte USB proprio come i laptop, offrendo quindi l’opportunità di connettere chiavette e altri dispositivi utili. Ovviamente ci sono diverse generazioni: 2.0, 3.0 o 3.1; in base a quali di esse il tablet supporta, la velocità nel trasferimento è diversa. Queste porte si trovano soprattutto con i tablet consigliati per un utilizzo con tastiera USB.

OTG

La tecnologia OTG è presente nei tablet con sistema operativo Android. Il suo scopo è il funzionamento efficiente e corretto delle porte USB di cui abbiamo parlato precedentemente. Controllate quindi se è presente tra le specifiche del tablet, per essere più sicuri.

Mini USB / Micro USB

Le mini USB e le Micro USB sono porte più piccole rispetto alla media, per utilizzarle e connettervi normali chiavette USB o cavi di vario genere, è necessario un piccolo adattatore.

HDMI

Come i laptop, alcuni tablet presentano anche questa porta: è ottima se intendete collegare lo schermo del vostro dispositivo al Televisore e non disponete di una Smart Tv per connetterli mediante wireless.

Mini HDMI

Vale lo stesso discorso delle Mini USB. E’ una porta HDMI di dimensioni più ridotte, e ancora una volta occorre un adattatore per utilizzarla.

SIM

Se hai intenzione di comprare un tablet con supporto 3G , 4G o supporto telefonico, assicurati che il dispositivo per cui hai optato presenti lo slot dove inserire la SIM. Ovviamente non ne dispongono se presentano solo supporto Wi-Fi.

Micro SD

Questo slot è presente solo nei tablet che dispongono di memoria espandibile. E’ importante che ci sia, soprattutto se la memoria interna del tablet in questione scarseggia.

Altri

Supporto HDR

Il supporto HDR, un’opzione presente solo in alcuni tablet, riguarda i display ed è una tecnologia che permette di grazie alla quale è possibile osservare al meglio luci e ombre. Se ami l’alta risoluzione, fa proprio per te!

Supporto P3

Il supporto P3 è un’altra tecnologia che riguarda i display dei tablet; la caratteristica è il miglioramento dei colori e delle loro sfumature. Si affianca e completa perfettamente il supporto HDR.

Luminosità (sensore)

Il sensore di luminosità è ormai presente in buona parte dei tablet sul mercato, considerabili buoni tablet. Grazie a questa opzione la luminosità non dovrà essere regolata manualmente ogni volta che la luce cambia, ma la regolazione avverrà automaticamente.

Espandibilità

Si ricollega al discorso dello slot per Micro SD. Se infatti il tablet presenta memoria espandibile si può inserire un SD e disporre di più spazio, oltre a trasferire dati.

Audio / Speakers

Se poni molta attenzione sui contenuti multimediali devi assolutamente fare attenzione all’audio. Un tablet può disporre di uno, due o più speaker. Ovviamente più speaker ci sono, più aumenta la qualità dell’audio.

Sensore d’impronte

Il sensore d’impronte è una delle opzioni più moderne, presenti in alcuni tablet come nei più nuovi smartphone. Il sensore è parte della sicurezza del dispositivo, sbloccabile quindi con la propria impronta. E’ un’opzione non solo sicura, ma anche veloce.

Supporto alla penna

Se hai intenzione di acquistare un tablet medio o grande, e vuoi utilizzarlo anche per fare schizzi o disegni, consigliamo di controllare che il dispositivo presenti il supporto alla penna, che può essere attiva (con batteria propria e prodotte specificamente per alcuni tablet) o universale (attenzione: anche se non ha una batteria, è molto imprecisa).

Garanzia europea / Garanzia italiana

Solitamente i tablet venduti con garanzia europea sono più economici rispetto a quelli con garanzia italiana, ovviamente però, l’assistenza sarà più semplice e veloce se scegli una garanzia italiana.

opinioni suggerimenti migliore

Tipi di tablet

Ovviamente, come per i PC e tante altre categorie, ci sono diverse tipologie di tablet tra cui scegliere. Ovviamente l’acquisto dipenderà come sempre dalle tue esigenze, dai tuoi bisogni e le tue abitubini.

Mini Tablet

Sono semplicemente tablet dalle dimensioni ridotte, come il Huawei Mediapad T3. I display si aggirano infatti intorno ai 7 o 8 pollici.

Phablet

Presentano ancora una volta dimensioni ridotte (intorno ai 5 o 6 pollici); sono particolari perchè includono al contempo le funzioni di uno smartphone e di un tablet. Un esempio è l’ Alcatel Pixi 4.

Convertibile

Un tablet convertibile, come l’Asus Transformer Book, si avvicina invece al mondo dei portatili. Dispone solitamente di supporto alla penna e alla tastiera, includendo in sè funzioni di PC e di tablet. Le dimensioni del display raggiungono solitamente i 10 pollici.

Tablet PC (10 pollici o più)

Il Tablet PC è un portatile in tutto e per tutto, che però dispone di touchscreen e quindi può essere utilizzato con una penna o con le dita. Un esempio è il Samsung Galaxy Tab A.